x
x
logo Vanesia Mag
Logo Beauty Advisor
01/04/2015
http://www.vanesia.it/magazine/Medicina-Estetica/urtis-laserlipolisi-rimuove-eccesso-tessuto-adiposo_111_a1.html Laserlipolisi, la nuova frontiera della liposcultura
Medicina Estetica
Laserlipolisi, la nuova frontiera della liposcultura

La laserlipolisi è un trattamento di liposcultura laser-assisitito, assolutamente poco invasiva, è una tecnica che può soddisfare anche coloro che sono restii ai metodi di intervento tradizionali.
La laserlipolisi è la nuova frontiera della liposcultura: rimuove l’eccesso di tessuto adiposo mediante l’interazione selettiva di un fascio laser con gli adipociti. la membrana di queste cellule adipose è distrutta dall’elevata potenza di picco del laser e il contenuto delle stesse, che si presenta come soluzione oleosa di bassa viscosità, eliminato attraverso vie naturali, con micropompe o siringhe.
In contemporanea per fotocoagulazione i piccoli vasi sanguigni vengono chiusi, riducendo la perdita ematica. La lavorazione negli strati più superficiali permette di effettuare la fotostimolazione del collagene con conseguente rafforzamento del tessuto cutaneo.


La metodica, eseguita in anestesia locale, può essere praticata in qualsiasi distretto corporeo ove sia presente una componente adiposa associata a lassità cutanea, anche se la sua indicazione principale è rappresentata dagli inestetici cuscinetti localizzati in corrispondenza delle coulottes de cheval, dei glutei e della regione interna del ginocchio.
La procedura è ambulatoriale, non richiedendo alcun ricovero, è mininvasiva e viene effettuata in anestesia locale, con pronta ripresa della normale vita di relazione; sarà naturalmente indispensabile indossare una guaina o un collant elastico per almeno 15 giorni per favorire ed accelerare il riassorbimento dei gonfiori e delle ecchimosi (sempre comunque assai modesti), e soprattutto per migliorare la retrazione ed adesione della pelle al tessuto sottocutaneo, con un effetto lifting della zona trattata.
Per piccole adiposità localizzate è generalmente sufficiente un singolo trattamento; questo può tuttavia essere ripetuto sulle stesse zone, in caso di accumuli di maggiori dimensioni, a distanza di due-tre mesi per migliorare ed ottimizzare i risultati.


I risultati saranno apprezzabili dopo circa due mesi, anche se l’effetto di retrazione dei tessuti, evidente per esempio nel sollevamento del gluteo, sarà visualizzabile già dopo le prime due/tre settimane.
La durata dell’intervento varia a seconda dell’entità e del numero delle zone da trattare: da poche decine di minuti a circa un’ora.
I vantaggi di questo tipo di intervento risiedono nel fatto che si tratta di un trattamento ambulatoriale non invasivo, di breve durata. Non si mettono punti, non lascia cicatrici, non ci sono rischi vascolari, ne' di tromboembolia. Anzi, con l'uso del laser non solo si ottiene l'eliminazione dei cuscinetti con un solo trattamento, senza avvallamenti o imperfezioni, ma la cute assume un aspetto migliore perchè il calore del laser riesce a  creare le condizioni ideali per riattivare  i fibroblasti e produrre collagene.

Nuovo appuntamento con l'Esperto Consiglia. Questa settimana il Dott. Giacomo Urtis ci parla della Laserlipolisi, una pratica poco invasiva che non lascia punti e cicatrici.
STAY IN TOUCH
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere
aggiornamenti ed offerte esclusive
Condividi articolo su
TAG: beauty body art relax style curiosità
African Safari
Framesi Morphosis
ORLY
African Safari
Framesi Morphosis
ORLY
COME MANTENERE IN FORMA UN TATUAGGIO
Copyright © 2019 Vanesia - Tutti i diritti riservati | P.IVA: 02311420224